La Mia Passerina è Vogliosa

La mia passerina è vogliosa e due uomini la vogliono

 

Le fantasie di una single

Da quando una mia amica mi ha rivelato di aver fatto sesso insieme a due uomini nello stesso momento, la mia fantasia ha cominciato a cavalcare quell’idea che mi stimolava la voglia.

Avevo avuto in passato un ragazzo fisso con il quale avevo un rapporto anche sentimentale oltre che fisico ma poi tutto si era modificato in modo negativo per via della sua gelosia e del senso di possesso che lo animavano e che mi faceva sentire in trappola.

Una volta esaurita quella storia, ero rimasta single per scelta e questo mi permetteva di vivere liberamente ogni mia scelta, consapevole di non far soffrire nessuno e di non riempire la mia vita di ipocrite bugie.

Mi volevo troppo bene per mortificarmi in un annullamento che non sentivo ancora mio e che avrei dovuto evitare in qualsiasi maniera.

Ora avevo proprio il desiderio bruciante di vivere quel sogno che si era generato dopo quella conversazione con la mia amica e solamente aspettavo l’occasione che mi permettesse di renderlo reale.

La mia passerina è vogliosa: il destino

Ci ha pensato il destino a trovare la soluzione.

Per caso, dentro un centro commerciale, incontrai un ex collega di lavoro che in passato, mi aveva fatto capire che avrebbe voluto scoparmi.

A quel tempo, però, avevo in piedi la mia storia e non avevo nessun desiderio di tradire il mio partner.

Quel collega non mi era indifferente ma la mia coerenza mi impediva alcunché con lui che poi, ebbe modo di cambiare posto di lavoro e sparire dalla mia vista.

Era accompagnato da un altro bel ragazzo e questo mi fece supporre che fosse anche bisex.

Quando i nostri sguardi si incrociarono, fu come sugellare un qualche silenzioso patto che eliminava ogni preambolo che rappresentasse un ostacolo.

Mi presentò quello che io avevo creduto fosse il suo amico ma che in realtà era suo fratello di un paio di anni meno di lui e mi invitò ad un bar per prendere qualcosa e parlare dei vecchi tempi.

Il mio sguardo, in modo circospetto, esaminò la figura del fratello che era dotato di un fisico palestrato che aveva maturato con tante ore di palestra e che lo rendevano bello come un modello.

Vidi che sbirciava, come il mio ex collega, all’interno della mia camicetta aperta sul davanti per rubare l’immagine del mio florido petto e quello fu l’inizio di un gioco di piccole provocazioni che riempirono quei minuti trascorsi presso quel bar dove, tra ammiccamenti e palpatine ‘non volute’, tutti eravamo ad un passo dal proporre di fare immediatamente del sesso.

Non so se sia un proverbio orientale ma confermo che l’affermazione ‘two is meglio che one’ rappresenta la semplice realtà che permette di srotolare il proprio desiderio tra due gagliardi uomini che sono arrapati.La mia passerina è vogliosa

La mia passerina è vogliosa:la pratica

Raggiungemmo il primo hotel che incontrammo per strada e fu subito sesso.

Confesso di non sapere cosa mi stava piacendo di più tra le varie scene che i tre corpi stavano componendo tra loro: impalarmi sulla verga dell’ex collega mentre mi facevo penetrare da suo fratello in una stretta a fisarmonica che mi faceva trasudare piacere da ogni poro; oppure succhiare i due uccelli duri passando dall’uno all’altro in attesa di assaporare il succo del loro orgasmo riempirmi la gola golosa che non vedeva l’ora di degustare quella delizia che solo una vera femmina sa apprezzare.

I due fratelli mi fecero impazzire e mi offrirono l’occasione per pensare che non fosse la prima volta per loro ma questo poco mi interessava, protesa com’ero nel continuare a godere di tutta quell’abbondanza.

Effettivamente erano ben dotati e sapevano come utilizzare la loro verga rinunciando a quell’egoismo prettamente maschile che guarda solamente ai suoi piaceri senza prestare attenzione a quelli delle donne.

Tutto terminò solo qualche ora più tardi e con la promessa di rivivere quella eccitante avventura.

Pare superfluo aggiungere il fatto che quegli incontri si propagarono nel tempo e cominciarono a far parte di altre storie del genere che potevo vivere laddove si verificassero le giuste condizioni per la mia felicità di single.

Post Author: Manola

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *